Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 gennaio 2015 6 03 /01 /gennaio /2015 11:54

Una zolla nel mio cuor
quella dolce donna che appannò
le mie vedute d'amor e mi calpestò l'anima che era un giaciglio,
ancor ancora si la voglio in quel vento
ammirevole nel suo soffio dondolante, la cerco,
che è cura e vita la navigo sommersa di sogni
le spargo fiamme nelle cupole melodiche,che solo se penso
io con lei ne muoio e mi sorvolo, nelle vie,
ho un'animo in lei da raccontare una traccia sospirosa
l'amor che dio scrisse sulle mie labbra per la prima volta, or credo,
sento, mi immaginino e sopporto sembro quell'amante che segue il ragazzo innamorato di allora, si per la mia prima volta quando tentennavo e sfumavo e lei fuggiva ancora,prima dell'allietante e tenero sapore d'un dolce bacio,
nel sentirla dentro andare via era perdere un caro soffio vento sabbioso,
io con lei,
un giovincello in quella giovane d'adesso col cuore a riposo,
adesso son rispetto un'uomo di principio e per adorare e adorarsi
se posso sarò un faro sulla terra aspettandola da un'onda,
oppure rimarrà quel sogno tramutante di tempeste nei tramonti si dei miei mari e tra venti ed oblii la cercherò remando i mari dei paradisi.

Virna lisi.

Virna lisi.

Condividi post

Repost 0
Salvatore ciaramellla - in poesie inedite.
scrivi un commento

commenti

Presentazione

felicia

Link